Le Cinque Giornate. Furono le donne l’anima della rivolta Mentre le donne milanesi erano sulle barricate Jeannae Deroin affisse su tutti i muri di Parigi un proclama di rivendicazione di "uguagliaza civile e politica dei due sessi"

La battaglia di quelle donne coraggiose andava oltre i confini nazionali, essa va inserita all’interno di un’offensiva europea tesa all’ottenimento dell’universalità dei diritti e alla piena cittadinanza delle donne. Mentre le donne milanesi erano sulle barricate Jeannae Deroin affisse su tutti i muri di Parigi un proclama di rivendicazione di “uguagliaza civile e politica dei due sessi”

8 marzo, sciopero globale delle donne

Astensione dal lavoro, assemblee, cortei e flash mob: quest’anno si va verso una ricorrenza “di lotta”. In Italia aderiranno anche i centri antiviolenza per manifestare contro la violenza maschile. È questa la piattaforma politica formulata dalle 2000 persone riunite (nella foto) in assemblea nazionale a Bologna il 4 e 5 febbraio, che hanno proseguito il lavoro sul piano femminista antiviolenza e stanno organizzando lo sciopero delle donne dell’8 marzo che coinvolge diversi paesi nel mondo. I punti esprimono il rifiuto della violenza di genere in tutte le sue forme: oppressione, sfruttamento, sessismo, razzismo, omo e transfobia

Coop combatte l’illegalità alimentare con un protocollo Prodotti Coop, certificazioni più precise - Martina: «Da qui la lotta all'illegalità»

In un convegno tenutosi a Milano, Coop ha parlato del progetto partito un anno fa che prevede la firma di un protocollo per la certificazione dei prodotti a marchio Coop da parte dei produttori. Presente anche il Ministro Martina che ha consacrato Milano capitale delle buone pratiche contro l’illegalità. Nella foto da sinistra: Livia Pomodoro, Maurizio Martina, Arianna Censi