Tempo d’estate. Merendine incendi e allagamenti Oggi sappiamo che c’è un rapporto diretto fra l’olio di palma, contenuto nelle merendine acquistate anche a Milano e le piogge che allagano periodicamente anche questa grande città

milano_quartiere_isola_allagamenti_maltempo

Oggi sappiamo che c’è un rapporto diretto fra l’olio di palma, contenuto nelle merendine acquistate a Milano (tanto per citare un nome), e le piogge che allagano periodicamente tale grande città. La foto: Allagamenti e traffico in tilt nella zona nord della città a causa dell’esondazione del Seveso.

Donne senza diritti: un miliardo dalle tv, ma il calcio femminile non vede un centesimo Le squadre professionistiche e dilettantistiche si spartiscono ogni anno 1 miliardo circa incassato dalle televisioni. Ma alle donne non arriva niente. La petizione

Swedish Therese Sjogran (C) tries to pass Italian defenders Tatiana Zorri and Manuela Tesse during a qualifying game for the Ladies European Championships at Rasunda Stadium in Stockholm, Sweden, Saturday 17 May 2003. Sweden defeated Italy 5-0.  EPA PHOTO  PRESSENS BILD/JONAS EKSTROMER   EPA-PHOTO/PRESSENS BILD/JONAS EKSTROMER

Così, mentre il calcio, quello maschile, è lo sport nazionale, generando un giro d’affari di 13,7 miliardi di euro, il calcio femminile arranca tra pochi sponsor e alte quote di iscrizione ai campionati. Perché, come avviene per i maschi, anche per le donne ci sono i campionati nazionali di seria A e serie B, la primavera e i settori giovanili. E ci sono le squadre di punta, che in questo caso sono Verona, Brescia e Mozzanica.

In un Paese di vecchi i più piccoli contano sempre di meno Gli ultimi dati Istat dicono che oltre 1 milione di bambini in Italia vive in condizioni di povertà assoluta. Mentre il Piano nazionale infanzia è fermo da un anno e aspetta l’approvazione del Consiglio dei ministri

bimbi-al-mare-scipio

I bambini stanno sempre peggio: in dieci anni l’incidenza della povertà assoluta tra i bambini è cresciuta dal 3,9% del 2005 al 10,9% del 2015. L’indigenza, spiegano dall’Istat, diminuisce all’aumentare dell’età della persona di riferimento. Il valore più basso, 4%, non a caso si trova tra le famiglie con una persona di riferimento ultra 64enne. La spesa pubblica, d’altronde, è tutta sbilanciata sui più anziani.

La responsabilità politica della violenza Sembra un mondo impazzito in cui tutto ciò alimenta paure e spinge a chiudersi. Sembra di essere impotenti di fronte a questi orrori. Vicende diverse, con matrici diverse che però, forse, hanno un elemento comune nel venir meno della politica a governare i conflitti

download

Se si guarda ai successi dei partiti xenofobi, populisti e antieuropei ma anche al successo di Trump negli USA, viene da pensare che viviamo in un mondo in cui una parte della politica ha rinunciato a governare i conflitti, anzi, preferisce esasperarli per produrre e cavalcare le paure. Nella foto: Franco Mirabelli Senatore Pd, capogruppo nella Commissione bicamerale Antimafia è l’autore del commento che qui pubblichiamo