Il PD VERSO LA CITTA’ METROPOLITANA

IMG_2546-150x150Si è svolto a Palazzo Reale il convegno “Nasce la città metropolitana”, organizzato dal Comune di Milano e dall’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. I temi legati a questa storica riforma della pubblica amministrazione sono stati analizzati con il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il Presidente di ANCI Lombardia Attilio Fontana e gli importanti contributi di Franco de Angelis, Monica Chittò, Enzo Baldoni, Daniela Benelli, Gianclaudio Bressa, Veronica Nicotra e i sindaci dell’Area Metropolitana. Ecco il  comunicato stampa del Partito Democratico dell’Area Metropolitana milanese, al quale vi prego di dare la massima visibilità possibile.

L’istituzione della Città Metropolitana con la legge 56/2014 segna un passaggio decisivo nella storia degli Enti locali italiani nel momento in cui fissa la tempistica, le funzioni e gli organi delle Città metropolitane, dando consistenza a un percorso istituzionale che era aperto da oltre vent’ anni senza costrutto.

In particolare è importante il fatto che a questi nuovi soggetti istituzionali siano state affidate competenze reali circa il governo e la programmazione del territorio, le politiche di raccolta e smaltimento dei rifiuti, la programmazione viabilistica, il trasporto pubblico, le politiche socio – economiche e l’ambiente, questioni che toccano da vicino gli interessi e le preoccupazioni dei cittadini e che richiedono risposte certe e organiche.

Altrettanto importante è il fatto che sia riservato ai Comuni il ruolo di impulso e governo del nuovo Ente, riconoscendo alla dimensione comunale la sua specificità di luogo di prima socializzazione dei cittadini ed insieme di organismo democratico di base titolare di una soggettività originaria a cui le persone ed i gruppi sociali fanno riferimento per veder soddisfatti i loro bisogni ed interessi.

Diventa perciò decisiva la fase di stesura dello Statuto della Città metropolitana, cui la legge riserva il compito delicato di definire l’esercizio delle funzioni proprie del nuovo Ente, ed insieme di regolare la loro attribuzione ai Comuni ovvero alle aggregazioni di Comuni che potranno assumere la veste di “zone omogenee” con un riconoscimento del loro ruolo anche da parte della Regione.Come Sindaci, Vicesindaci e candidati Sindaci del centrosinistra sul territorio metropolitano milanese chiediamo quindi al Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, di attivare il percorso di convocazione dell’assemblea dei Sindaci e dei consiglieri dei Comuni della Provincia affinché eleggano i 24 componenti della Conferenza statutaria che avrà il compito di redigere entro il 30 settembre prossimo la bozza di Statuto. Lo chiediamo alla figura istituzionale che è titolare per legge di questa funziona e soprattutto al Sindaco del capoluogo che dalla nascita della Città Metropolitana avrà nuovo slancio e sviluppo, portando, insieme agli altri Comuni, la sua storia in una sfida economica, ambientale, sociale e istituzionale di livello europeo.

In questo quadro costituente del nuovo Ente, che oltre alle previsioni della Legge 56/2014 dovrà tenere in considerazione sia gli sviluppi dell’avviata riforma del Titolo V della Costituzione, sia il necessario confronto con Regione Lombardia, vogliamo sottolineare le peculiarità dell’area metropolitana milanese che, in quanto area votata all’innovazione, alla sperimentazione e all’apertura internazionale, rappresenta un volano fondamentale per lo sviluppo economico, culturale e sociale del Paese.

Non vogliamo replicare, bensì superare, l’esperienza della Provincia.

Chiediamo, dunque, che sia riconosciuta appieno la specificità dell’area metropolitana milanese e il ruolo nazionale che la stessa svolge attraverso una dotazione di risorse e un riconoscimento di autonomia e poteri all’altezza delle sfide di governo che il nuovo ente sarà chiamato ad affrontare.

Riteniamo che sia necessario fissare quanto prima le coordinate fondamentali che definiranno gli assetti della Città metropolitana, in modo che i Comuni, i loro amministratori ed i cittadini sappiano su quale terreno sarà possibile operare, e nello stesso tempo attivarsi affinché la struttura della Provincia di Milano, che passerà interamente alla Città metropolitana dal 1 gennaio 2015, possa essere già messa in condizione di operare nella nuova prospettiva che deve coinvolgere amministratori, funzionari pubblici e cittadini in una progettualità di ampio respiro di cui lo Statuto metropolitano è la base necessaria.
Aderiscono e sottoscrivono questo documento:

Michela Palestra, sindaca di Arese
Giuseppe Corbari, sindaco di Baranzate
Riccardo Benvegnu, sindaco di Binasco
Daniela Fabbri, vice sindaco di Binasco
Gianbattista Maiorano, sindaco di Buccinasco
Paolo Grimoldi, vice sindaco di Carugate
Umberto Gravina, sindaco di Carugate
Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco sul Naviglio
Marco Sassi, sindaco di Cerro al Lambro
Alfredo Simone Negri, candidato sindaco a Cesano Boscone
Roberto Della Rovere, sindaco di Cesate
Giancarla Marechesi, candidata sindaco a Cesate
Marilena Dosi, vicesindaco di Colturano
Roberto Cornelli, sindaco di Cormano
Tatiana Cocca, candidata sindaco a Cormano
Yuri Santagostino, candidato sindaco Cornaredo
Maria Ferrucci, sindaca di Corsico
Flavio Polloni, sindaco di Cuggiono
Marco Testa, vice sindaco di Cuggiono
Lorenzo Gaiani, candidato sindaco a Cusano Milanino
Vito Penta, sindaco Dresano
Pier Mauro Pioli, sindaco di Garbagnate Milanese
Luigi Acerbi, sindaco di Lacchiarella
Luigi Clerici, candidato sindaco a Lacchiarella
Davide Serranò, candidato sindaco a Locate di Triulzi
Marco Invernizzi, sindaco di Magenta
Paolo Razzano, vice sindaco di Magenta
Antonio Bruschi, candidato sindaco a Melzo
Laura Cazzola, sindaca di Motta Visconti
Lorenzo Guzzeloni, Sindaco di Novate Milanese
Daniela Maldini, vice sindaco di Novate Milanese
Alessandro Virgilio, Comune di Opera
Antonella Caniato, candidata sindaco a Paderno Dugnano
Lidia Rozzoni, sindaca di Pantigliate
Maria Rosa Belotti, candidata sindaco a Pero
Luca Zambon, candidato sindaco a Peschiera Borromeo
Giordano Mazzurana, sindaco di Pessano con Bornago
Paolo Festa, sindaco di Pieve Emanuele
Saimon Gaiotto, candidato sindaco a Pioltello
Sergio Maestroni, sindaco di Pregnana Milanese
Pietro Romano, sindaco di Rho
Daniele Del Ben, sindaco di Rosate
Claudio Venghi, ViceSindaco di Rosate
Barbara Agogliati, candidata sindaco a Rozzano
Andrea Checchi, sindaco di San Donato
Alessandro Lorenzano, sindaco di San Giuliano Milanese
Lucio Fois, sindaco di Senago
Monica Chittò, sindaca di Sesto S.Giovanni
Enrico Sozzi, sindaco di Settala
Andrea Carlo, vice sindaco e candidato sindaco a Settala
Massimo Sacchi, sindaco di Settimo Milanese
Sara Santagostino, candidata sindaco a Settimo Milanese
Renzo Moretti, sindaco di Solaro
Diego Manenti, candidato sindaco a Solaro
Leopoldo Longobardi, candidato sindaco a Trezzano Rosa
Fabio Bottero, candidato sindaco a Trezzano sul Naviglio
Roberto Nava, sindaco di Vanzago
Luigi Dedei, candidato sindaco a Vignate

9 maggio 2014

Lascia un commento