Tumori al seno, ottobre è il mese della prevenzione

dott-loiacono-emilio-alessio-medico-chirurgo-roma-medicina-chirurgia-estetica-cavitazione-dieta-peso-dimagrire-pancia-grasso-dietologo-nutrizionista-cellulite-cibo-senologo-psicologo-pen

Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, si può chiamare il numero verde SOS LILT 800-998877 oppure consultare il sito www.lilt.it

Torna anche quest’anno per il mese di ottobre la campagna di prevenzione dei tumori al seno promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) e patrocinata dalla Presidenza del consiglio dei ministri e dal Ministero della Salute. “L’iniziativa – spiega la LILT in una nota – come consuetudine, ha lo scopo di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella”. Durante il mese di ottobre i circa 400 punti di prevenzione delle 106 Sezioni Provinciali LILT – situate su tutto il territorio nazionale – saranno a disposizione per informazioni, divulgazione di opuscoli, visite senologiche e controlli diagnostici clinico-strumentali. Oltre alle diverse strutture ospedaliere che stanno aderendo anche autonomamente sui territori, le attività di prevenzione raggiungono poi le stazioni. Trenitalia sta distribuendo il Vademecum della salute e fino al 20 ottobre nei giorni feriali sarà possibile accedere a consulenze specialistiche e visite senologiche su richiesta, a bordo di due treniFrecciarossa sulla tratta Roma-Milano.

Secondo le stime LILT in Italia sono circa 48.000 i nuovi casi di cancro della mammella ogni anno. L’aumento dell’incidenza del tumore al seno è stata pari ad oltre il 15% negli ultimi sette anni. In particolare, è stato registrato un incremento, in età compresa tra i 25 e i 50 anni, di circa il 30%. “Si tratta di una fascia di età oggi ‘esclusa’ dal programma di screening previsto dal Servizio Sanitario Nazionale, riservato alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni” fa notare la LILT, che anche per questo motivo promuove una campagna rivolta a tutte che consiglia di effettuare controlli regolari a partire dai 40 anni d’età.
 
Nonostante la costante e crescente incidenza di questa patologia, informa infatti la LILT, si registra una “lenta ma progressiva diminuzione della mortalità, grazie ad una sempre più corretta informazione sulla importanza della diagnosi precoce, rivelatasi strategicamente determinante e vincente in termini di guaribilità”. Oggi, la guaribilità del cancro al seno si attesterebbe intorno all’80-85 per cento.
 
La lotta contro il tumore al seno, prima tipologia di tumore nelle donne, ci ricorda la necessità di spostare l’attenzione sulle specificità di genere in tutte le aree della medicina. 
12 ottobre 2015

 

Lascia un commento