Geopolitica del cibo. La questione della sicurezza alimentare

img_2248

Venerdì 16 maggio 2014 presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini (Camera dei Deputati) si è svolta la Conferenza “Geopolitica del cibo. La questione della sicurezza alimentare”, organizzata dall’IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie). L’evento, che ha visto la partecipazione di esperti e studiosi del settore, ha rappresentato una preziosa opportunità per discutere di una delle principali sfide del sistema internazionale, quella della sicurezza alimentare, alla luce dell’evento che il nostro Paese ospiterà a Milano in occasione dell’Expò 2015 e il cui tema è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

Ha aperto i lavori l’On. Laura Garavini che, nei suoi saluti iniziali, ha ricordato il ruolo dell’Italia come referente base per la promozione del patrimonio agroalimentare italiano e la tutela della sicurezza alimentare. La lotta contro ogni tipo di sofisticazione alimentare dovrà essere un tema di cruciale importanza per il semestre europeo a guida italiana. Ha chiuso i saluti il Presidente dell’IsAG Tiberio Graziani il quale, partendo dall’attuale periodo di transizione da un mondo unipolare a uno multipolare, ha analizzato il tema da un punto di vista trasversale, nel suo impatto socio-economico. Secondo il Presidente Graziani, l’emergere di una classe media nei nuovi paesi in via di sviluppo pone l’esigenza di analizzare i nuovi processi di standardizzazione dell’industria alimentare, soprattutto in Cina e nei paesi ex-Urss.

   continua a leggere su Geopolitica

Lascia un commento